Etichette

giovedì 22 marzo 2012

Recensione: "Harry Potter e il Prigioniero di Azkaban" di J.K. Rowling


Buonasera, carissimi lettori del blog!
Ormai lo sapete: mi sono buttata nella rilettura completa dei sette volumi della saga di Harry Potter. Ho concluso da alcune ore il terzo libro e ho appena terminato di vedere il terzo film. Passo dunque a recensirveli!


Pagine: 366
Casa Editrice: Salani
Prezzo: 14,00


Trama:
Tra colpi di scena, mappe stregate e ippogrifi scontrosi, zie volanti e libri che mordono, Harry Potter conduce il lettore nel terzo capitolo delle sue avventure. Harry, giovane studente della prestigiosa Scuola di Magia e Stregoneria di Hogwarts, è questa volta alle prese con un famigerato assassino che, evaso dalla terribile prigione di Azkaban, gli sta dando la caccia per ucciderlo. Forse questa volta nemmeno la Scuola di Magia, nemmeno gli amici più cari potranno aiutarlo, almeno fino a quando si nasconderà tra di loro un traditore.

Voto
Recensione:
Quando lo lessi per la prima volta divenne immediatamente il mio preferito della saga. A distanza di quasi dieci anni dalla prima lettura, questo libro è tornato ad emozionarmi, anche se in maniera diversa ovviamente. 
Ancora una volta i toni della narrazione assumono un carattere diverso in questo terzo episodio. Dopo la magica atmosfera del primo e dopo il fitto e spaventoso mistero racchiuso nel secondo, qui assistiamo a un clima più rilassato rispetto al capitolo precedente, sebbene i colpi di scena non manchino. E' vero, la faccenda dell'evasione di un pericoloso assassino dalla famigerata prigione di Azkaban non era rassicurante nè per il lettore nè tantomeno per Harry, che qui sarà ricercato nientepopodimeno che da un mago adulto e deciso ad ucciderlo a tutti i costi. Nonostante ciò però il libro non è costellato di eventi sconcertanti come accade in "Harry Potter e la Camera dei Segreti"; alcune novità attraggono l'attenzione del lettore, rendendo piacevole e scorrevole la lettura di questo terzo capitolo, come per esempio le nuove lezioni, l'amabile professor Lupin e le vicende di Fierobecco, ippogrifo preso in simpatia da Hagrid.
In compenso assistiamo a un'evoluzione dei personaggi protagonisti: Harry diventa più combattivo, un po' più grintoso, Ron ed Hermione non fanno che battibeccarsi tra loro, e quest'ultima finisce per cedere alla tentazione di trasgredire le regole, con razionalità s'intende! Sicuramente Hermione è stata la mia preferita del trio in questo libro: determinata come non mai, astuta e a volte quasi materna, mai noiosa, anzi, interessantissima!
Il colpo di scena finale è stato eccezionale, ricordo ancora quanto mi sorprese la prima volta! Rimasi letteralmente sconvolta dalle rivelazioni contenute negli ultimi capitoli... adesso li ho letti con una consapevolezza diversa, ma ancora una volta devo ammettere che la Rowling riesce sempre a stupire i suoi lettori tessendo una trama perfetta.

Il film:
L'omonimo film che è stato tratto dal libro non mi ha soddisfatto. Anche qui, come capitava nel secondo film, l'atmosfera risulta incupita, le luci sono spente, scialbe, e alcune scene del libro sono state deliberatamente modificate, cosa che non mi è piaciuta un granchè. Non ho apprezzato la scarsa presenza delle divise scolastiche di Hogwarts e neppure la poca importanza data al Quidditch. Non ho capito per quale motivo si sia deciso di cambiare in modo così radicale il professor Vitious, che nei primi capitoli aveva dei folti capelli grigi scarmigliati e una barba ispida e lunga, mentre qui ha i capelli corti, scuri e pettinati con un'orribile riga in mezzo, sbarbato, ma con i baffetti... mah, la magia fa miracoli!
Infine, non mi è piaciuto neppure il finale, troppo diverso da quello che è in realtà.

4 commenti:

  1. È sempre stato il mio preferito!

    RispondiElimina
  2. Bene, un'altra cosetta in comune =) Io ho adorato anche il quarto, che mi appresterò a leggere a breve. Chissà infine quale dei due la spunterà?

    RispondiElimina
  3. Attualmente sto leggendo il quarto e devo dire che ha buone probabilità di diventtare il mio preferito tra i sette libri ^^ Il terzo però è stato davvero sorprendente!

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...